Sign In

La farmacologia di Giovanni Rasori da una nota della farmacia Corvi per il conte Cesare Tedeschi, di Antonio Corvi

Giovanni Rasori’s Pharmacology from a note of the Corvi pharmacy to the earl Cesare Tedeschi, by Antonio Corvi

​Il medico Giovanni Rasori, noto per la sua fede di rivoluzionario e giacobino (1766-1837), aveva introdotto in Italia le teorie degli scozzesi Brown e Cullen, sviluppando la teoria del “controstimolo”. Egli curava tutte le gravi malattie con piccole dosi ripetute di Sali di antimonio e nitrato di potassio, oltre al salasso.
I suoi seguaci furono così numerosi nel ducato di Parma da provocare la crisi della farmacia e il blocco della introduzione di ogni novità terapeutica. Tale situazione stimolò la regnante duchessa Maria Luigia a pubblicare, nel 1823, il "Codex Medicamentarius Parmensis", prima farmacopea ufficiale italiana dopo la Restaurazione.

​The physician Giovanni Rasori, known for his revolutionary and jacobin political faith, had imported in Italy the medical theories by the scottish doctors Brown and Cullen and had developed the theory of the counter-stimulus. He used to cure all serious diseases with repeated administrations of small doses of Antimoniates and potassium nitrate in addition to bloodletting.
His followers were so many in the duchy of Parma as to cause a crisis of pharmacy and the stop to the introduction of every therapeutic novelty. Such a situation prompted the Duchess Maria Luigia to publish in 1823 the "Codex Medicamentarius Parmensis", the first official italian pharmacopoea after the Restoration.​



Indietro
UNIFARCO S.p.A. VIA CAL LONGA, 62 32035 SANTA GIUSTINA (BL) - ITALY
CF e Partita IVA 00595530254 - Capitale sociale € 1.000.000,00 I.V.
Iscritta al Registro Imprese di Belluno al n. 58982
Privacy policy e cookie

Unifarco per la Cultura