Sign In

Oltre il banco dello speziale: l’Erbario Foletto (Ledro, Trentino Alto-Adige), di Chiara Fedrigotti

Beyond the apothecarist’s work bench: Herbarium by Angelo Foletto (Ledro, Trentino Alto-Adige), by Chiara Fedrigotti

​Sfuggito fortuitamente alla devastazione della Prima Guerra Mondiale, l'Erbario Foletto testimonia l'appassionato lavoro di Angelo Foletto (1871-1966), botanico, chimico e sperimentatore che visse e lavorò nella valle di Ledro in Trentino Alto-Adige. Foletto ha concentrato le sue ricerche botaniche tra il 1890 e il 1896. L'origine dei campioni vegetali è davvero molto varia: sebbene la maggior parte di essi sia stata raccolta nella Valle di Ledro, alcuni fogli riportano località come Innsbruck, la Val di Sole, Rovereto e le Valli del Chiese. Questa preziosa collezione, composta da circa 2700 campioni propri, è stata ulteriormente arricchita con piante ottenute tramite scambi con botanici contemporanei dell'Europa centrale.
I botanici del Museo Civico di Rovereto hanno potuto studiare l'erbario per la prima volta nel 2007 scoprendo aspetti curiosi: l'erbario, infatti, non solo offre una rappresentazione affidabile del profilo botanico della valle di Ledro del XIX secolo, ma costituisce anche una fonte di note geografiche sconosciute per il Trentino.
Un nuovo progetto intende studiare la collezione di erbe di Foletto per la seconda volta. Mentre nel 2007 lo studio si concentrava principalmente sugli aspetti tassonomici delle piante, nei prossimi mesi cercheremo di confrontare i profili botanici passati e presenti della Valle di Ledro per capire come l'uso del suolo abbia influenzato la presenza e la distribuzione delle specie vegetali.

​Coincidentally escaped from the devastation of World War I, Foletto's Herbarium proves the passionate work of Angelo Foletto (1871-1966), a botanist, chemist and experimenter who lived and worked in Ledro Valley, in Trentino Alto-Adige. Foletto concentrated his botanical researches between 1890 and 1896. The origin of the vegetal samples is really various: although most of them were collected in Ledro Valley, some of the sheets report localities such as Innsbruck, Val di Sole, Rovereto and Valli del Chiese. This precious collection, made up of about 2700 "private" samples, was further enriched with plants obtained through exchanges with contemporary botanist from Middle Europe.
In 2007, the botanists of Civic Museum of Rovereto could study the herbarium for the fi​rst time, discovering curious aspects: the herbarium, indeed, not only offers a reliable characterization of the XIX century Ledro Valley's botanical profile, but it also represents a source of unknown floristic remarks for Trentino.
This year, a new project is going to intend to study Foletto's collection of herbs for a second time. While in 2007 the study was mainly focused on the taxonomical aspects of plants, in the next few months we're trying to compare the past and present botanical profiles of Ledro Valley, in order to understand how land-use has influenced the presence and the distribution of vegetal species.



Indietro
UNIFARCO S.p.A. VIA CAL LONGA, 62 32035 SANTA GIUSTINA (BL) - ITALY
CF e Partita IVA 00595530254 - Capitale sociale € 1.000.000,00 I.V.
Iscritta al Registro Imprese di Belluno al n. 58982
Privacy policy e cookie

Unifarco per la Cultura