Sign In

Carte verdi nell'Archivio di Stato di Modena: l’Erbario Estense, foglie tra i fogli, un rebus, un progetto, di Patrizia Cremonini

Green Cards in the State Archives of Modena: the Herbarium Estense, leaves between sheets, a puzzle, a project, by Patrizia Cremonini

​​L' "Herbario Estense" è un prezioso e noto reperto conservato presso l’Archivio di Stato di Modena, anonimo e non datato, presumibilmente attribuibile agli ultimi trent'anni del XVI secolo. Appartiene ad un prezioso gruppo di erbari secchi fin qui pervenuti, realizzati in Italia da eminenti dottori e botanici, veri pionieri del rivoluzionario metodo scientifico sperimentato o addirittura ideato intorno agli anni '30 di quel secolo da Luca Ghini, medico e professore dei Semplici medicinali: raccogliere e conservare piante medicinali essiccate per averle a disposizione e poterle osservare in qualsiasi momento. È un volume composto da un totale di 149 carte con 181 campioni vegetali. È conservato nel fondo "Archivio Segreto Estense" ma inizialmente apparteneva alla famiglia Crivelli, originaria di Milano, attestata a Ferrara (dal XII secolo) quindi a Modena (nel XV secolo).
Una collaborazione tra l'Archivio di Stato di Modena, il Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie-UNIFE e il Dipartimento di Scienze della Vita-UNIMORE è ora in corso allo scopo di realizzare uno studio approfondito per il pieno utilizzo di questo “hortus siccus” e per la determinazione del suo autore, il periodo esatto, la classificazione tassonomica, il contesto di produzione dell'erbario.

​The “Herbarium Estense” is a precious and well-known evidence preserved in the State Archives of Modena, anonymous and undated, presumably attributable to the last three decades of the sixteenth century. Is part of a valuable group of survivors herbaria made in Italy by eminent doctors and botanists, real pioneers of the revolutionary scientific method experienced or conceived around the 30s of that century by the doctor and professor of "Simplicium", Luca Ghini: collecting and preserving medicinal dried plants to have them available and observable at any time. It is a volume composed of a total of 149 cards with 181 botanical specimens. It is kept in the fund “Secret Estense Archives” but initially belonged to the Crivelli family, originally from Milan, attested in Ferrara (from the twelfth century), then at Modena (the fi fteenth century).
A collaboration among the State Archives of Modena, the Department of Life Sciences and Biotechnology-UNIFE and the Department of Life Sciences-UNIMORE is in progress to conduct a thorough study for the full utilization of this “hortus siccus” and for the determination of its author, the exact period, the taxonomic classification, the production context of the herbarium.



Indietro
UNIFARCO S.p.A. VIA CAL LONGA, 62 32035 SANTA GIUSTINA (BL) - ITALY
CF e Partita IVA 00595530254 - Capitale sociale € 1.000.000,00 I.V.
Iscritta al Registro Imprese di Belluno al n. 58982
Privacy policy e cookie

Unifarco per la Cultura