Sign In

Un erbario didattico del Settecento, di Giorgio G. Mellerio

An eighteenth century educational Herbarium, by Giorgio G. Mellerio

​​Tra i materiali del Museo storico della Farmacia​ dell'Università di Pavia è elencato un erbario farmaceutico, originariamente costituito da otto fascicoli ma attualmente mancante del fascicolo V. Si tratta di un’esercitazione didattica di studenti e non di un’opera di botanica. Gli autori di questa raccolta sono due: Valeriano Luigi Brera (Pavia 1772-Venezia 1840) nell’anno 1791 per i fascicoli I-VI e (Carlo Alberto) Domenico Muggetti (Lesa NO 1774-Milano 1851) nell'anno 1800 per i fascicoli VII e VIII. Entrambi si laurearono in Medicina a Pavia ed entrambi hanno un posto nella storia della medicina.
Nella prefazione del manoscritto è citata l’opera di Joseph Jacob Plenck “Icones Plantarum Medicinalium secundum systema Linnaei digestarum, cum enumeratione virium et usus medici” (Vienna 1788-1803) utilizzata come modello.
Gli autori affermano che gli esemplari sono stati raccolti nell'orto botanico dell'Università di Pavia. I manoscritti rilegati contengono alcune parti delle piante, per lo più foglie, inserite in vasi di carta disegnati e incollati, e appunti sulle proprietà della pianta desunti dal testo di Plenck. Il manoscritto costituisce testimonianza della didattica "sul campo" effettuata dalla cattedra di Chimica, Botanica e Materia Medica (materiale medico/sostanza = farmacologia), istituita dalla riforma del 1771, poi a mano a mano suddivisa nelle varie materie che servivano per la preparazione comune di medici, chirurghi e farmacisti.

​Among the material of Pharmacy Museum of the University of Pavia is listed a pharmaceutical herbarium, originally consisting of eight parts but currently missing one. It is an exercise of a student’s education and not a Botany work. The authors of this collection are two: Valeriano Luigi Brera (Pavia 1772-Venice 1840) in 1791 for the parts I to VI and (Carlo Alberto) Domenico Muggetti (Lesa NO​, 1774-1851) in the year 1800 for the parts VII and VIII. Both graduated in medicine in Pavia and both have a place in the history of medicine.
In the preface of the manuscript is cited the work of Joseph Jacob Plenck "Icones Plantarum Medicinalium secundum systema Linnaei digestarum, cum enumeratione virium et usus medici" (Vienna, 1788-1803) used as model.
The authors state that the specimens were collected in the Botanical Garden of the University of Pavia. Bound manuscripts contain plant finds, mostly leaves, placed in paper shaped vase designed-glued, and notes about the properties of the plant derived from the text of Plenck. The manuscript constitutes evidence of teaching “on the ground” made from the chair of Chemistry, Botany and Materia medica (medical material/substance = pharmacology), instituted by the reform of 1771, then gradually divided into the various subjects that were used for common preparation of physicians, surgeons and pharmacists.​



Indietro
UNIFARCO S.p.A. VIA CAL LONGA, 62 32035 SANTA GIUSTINA (BL) - ITALY
CF e Partita IVA 00595530254 - Capitale sociale € 1.000.000,00 I.V.
Iscritta al Registro Imprese di Belluno al n. 58982
Privacy policy e cookie

Unifarco per la Cultura