Sign In

Dai cerotti Plastod all’Idrobitume: le invenzioni di Umberto Dotta, chimico e farmacista bolognese, di Enrico Cevolani

From Plastod dressing to Hydrobitumen: the inventions of Umberto Dotta, Bolognese chemist and pharmacist, by Enrico Cevolani

Umberto Dotta fu un farmacista italiano nato a Bologna nel 1884. Si laureò in chimica nel 1910 e in farmacia nel 1913. Lavorò alla Bonavia-Negri, un'industria farmaceutica bolognese, dove brevettò un apparecchio per preparare simultaneamente fialette per iniezioni ipodermiche sterili, che chiamò Attod. Come farmacista e chimico scoprì nuovi metodi industriali per sintetizzare i farmaci e, inoltre, un nuovo metodo per produrre bitume per uso stradale.
L'invenzione più famosa di Umberto Dotta è Plastod: un nuovo cerotto italiano. Nell'aprile del 1914, in una farmacia di Genova Dotta incontrò un rappresentante della Beiersdorf, azienda tedesca che produceva cerotti, il quale incalzava il titolare della farmacia affinché acquistasse quanti più cerotti possibile a causa della partecipazione ormai prossima dell'Italia alla Prima guerra mondiale. In quel preciso momento in Italia non c'era un’industria simile, quindi Dotta iniziò degli esperimenti per produrre cerotti di caucciù. Trovò un suo metodo ed iniziò a vendere per conto proprio questi nuovi cerotti chiamati Plastod, ma fu presto contattato dalla famiglia Zabban, proprietaria di un'importante industria farmaceutica di Bologna che produceva garze mediche.
Nel 1915 iniziò una collaborazione commerciale tra Dotta e la famiglia Zabban che durò fino al 1973, quando la famiglia Dotta diede vita ad una produzione indipendente di medicazioni Plastod nel nuovo stabilimento industriale a Lippo di Calderara di Reno, una piccola città vicino a Bologna.
Nel 2015 Plastod ha celebrato i 100 anni di attività ed è ancora guidata dalla famiglia Dotta, avendo ormai raggiunto la terza generazione.

Umberto Dotta was an Italian pharmacist born in Bologna in 1884. He graduated in chemistry in 1910 and in pharmacy in 1913. He worked in Bonavia-Negri, a Bolognese pharmaceutical industry, where he patented a device for filling sterile injectable vials which was called Attod. As a pharmacist and a chemist, he succeded in discovering new industrial methods to synthesize pharmaceuticals drugs and, also, he discovered a new method to produce bitumen for road use.
Umberto Dotta’s most famous invention is Plastod: a new Italian dressing. When in April 1914 Dotta was visiting a pharmacy in Genova, he met a salesman of the German dressing industry Beiersdorf who said to him to buy as many dressings as possible because of the incoming participation of Italy in the First World War against Germany and Austria. In that very moment there were no dressings industry in Italy, so Dotta started experiments to produce his own dressings. He managed in 1915 to produce new dressings called Plastod and then he was contacted by the Zabban family who were owners of an important pharmaceutical industry producing medical gauzes in Bologna. In 1915 a commercial collaboration started between Dotta and the Zabban family that lasted until 1973, when Dotta's family started an independent production of dressings Plastod in the new industrial plant in Lippo di Calderara di Reno, a small town near Bologna. 
In 2015 Plastod celebrated 100 years of activity and it is still conducted by the Dotta's family, reaching the third generation.



Indietro
UNIFARCO S.p.A. VIA CAL LONGA, 62 32035 SANTA GIUSTINA (BL) - ITALY
CF e Partita IVA 00595530254 - Capitale sociale € 1.000.000,00 I.V.
Iscritta al Registro Imprese di Belluno al n. 58982
Privacy policy e cookie

Unifarco per la Cultura